Frappe alla strega – dolci carnevale

Condividi
  • 2
  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares

Frappe alla strega
Frappe alla strega

Le frappe alla strega sono nate per sbaglio. Non avendo il liquore anice che uso normalmente ho sostituito con il liquore strega  e ho modificato leggermente una ricetta di famiglia dei tipici dolci calabrese di carnevale chiamate ‘nacatule’.  Oltre alle solite forme di fiocchi, rombi strisce io ho dato un altro look usando un rullo che uso normalmente per fare i rombi alle crostate.  Con questo sistema, però, le frappe non si gonfiano tanto durante la cottura ma l’effetto finale è molto bello.

Ingredienti per le frappe alla strega

  • 860 gr di farina 00
  •   90 gr di zucchero semolato
  • 250 gr (n. 5) uova
  •   75 gr di olio di riso o burro vegetale
  •  60  gr di liquore strega (oppure anice) 
  •  70 gr di acqua
  • 1 bustina di lievito bio per dolci
  • zucchero a velo per spolverare
  • 1.5 litro di olio di semi (arachidi/mais) per friggere
  • rotolo di carta assorbente da cucina

Procedimento per le frappe alla strega

Setacciate  la farina e il lievito. Mettete tutti gli ingredienti in una bastardella o ciotola  e con una frusta elettrica con gancio  e impastate bene.  Deve diventare un impasto bello liscio e compatto. Se risultasse troppo duro aggiungere un pò di acqua. Al contrario, se fosse troppo morbido aggiustare con la farina.  Potete usare anche la planetaria sempre mettendo la frusta a gancio. Versate sulla spianatoia di legno infarinata.

image

Formate un panetto, copritelo con la bastardella capovolta o un canovaccio e lasciare riposare per minimo mezza ora oppure in frigo per 1 ora. Stendere  una parte dell’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata,  in un una sfoglia sottile di circa 2 mm, quindi tagliare a piacere con una rotella.

image

Friggere in abbondante olio di semi. Io ho utilizzato il wok di ghisa che permette di cuocere con meno olio. Appena le frappe alla strega diventino dorate girate dall’altra parte.  Scolatele bene e posizionatele su un vassoio coperto di carta da cucina assorbente. Cambiate la carta ogni volta che appoggiate le frappe.  Una volta raffreddate trasferite in un vassoio e spolverate con lo zucchero al velo.

image

 

Ciao…..alla prossima e buon carnevale 

GiuGen

 

 
imageSe volete essere aggiornati sulle
nuove ricette che pubblico
cliccate sulla mia pagina
facebook   QUI
e cliccate
Mi Piace

 

 


Condividi
  • 2
  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares
  •  
    8
    Shares
  • 2
  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Pane integrale senza impasto cotto in pentola Successivo Trofie con cernia e zafferano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.