Gelato vegan al cocco

Oggi vi propongo il Gelato Vegan al Cocco, cioė è composto di
latte di cocco home-made.

Ingredienti per il Gelato Vegan al Cocco – ricetta gelato senza uova

Latte di cocco

  • 250 gr di polpa di cocco grattugiata
  • 750 gr di acqua (2 volte e mezzo il peso del cocco)

Mettere l’acqua in una pentola e portarla ad ebolizione. Spegnete il gas e aggiungete la polpa di cocco grattugiata e mescolate per amalgamare. Lasciate raffreddare, coprite con un coperchio e ponete in frigorifero per tutta la notte. Trascorso il tempo mettete tutto la miscela dentro un canovaccio sopra un colino/colapasta. Dovete spremere tutto il latte. Aggiungete un bicchiere d’acqua e continuate a spremere.

Per il Gelato Vegan al Cocco

  • 740 gr di latte di cocco
  • 140 gr di zucchero semolato
  • Un pizzico di semini di vaniglia bourbon (mezza bacca)
  • 6 gr di neutro (farina di semi di carrube))
  • + 80 gr di cocco
  • Procedura per fare il gelato base crema senza uova

Mescolate gli ingredienti in polvere, cioè lo zucchero e il neutro (setacciato). In una pentola unite 3/4 del latte di cocco e le polvere mescolate con una frusta sino a ottenere una miscela liscia e omogenea.

Mettere tutto sul fuoco e portare alla temperatura di 85 gradi (prima del bollore). Riducete la fiamma a minimo e mantenere la miscela a tale temperatura per 2 minuti.

Versare la miscela in un altro recipiente e aggiungere il cocco grattugiato e il latte di cocco rimanente. Con un mixer a immersione frullate fino ad avere una miscela cremosa e omogenea. Lasciare raffreddare.

Mettete la miscela in frigorifero per maturare e per raffreddare bene per 2 ore. Il lungo riposo esalta il sapore.

Accendete la gelatiera e versate la miscela nella gelatiera già avviata. Lasciate mantecare per circa 25 minuti o fino ad avere la consistenza del gelato.

Gelato vegan al cocco

Ponete il gelato dentro un contenitore con coperchio ermetico e ponetene nel congelatore fino al suo uso.

*Il neutro è un addensante / stabilizzante ottenuto dalla farina di semi di carruba, previene la cristalizzazione rendendo il gelato/sorbetto/granita più morbido e cremoso. Spesso si trova già miscelato alla farina di semi di guar e al destrosio. In genere vengono riportate le dosi sulla confezione che varia dai 3 ai 6 grammi per kg di miscela. Il costo incide pochissimo, visto che l’utilizzo è ridotto a pochissimi grammi. Credo che nessun ingrediente può sostituirlo garantendo lo stesso risultato: un gelato cremoso anche se si consuma in piu riprese e con lunghe permanenze nel congelatore. Appena tolto dal congelatore il gelato deve essere lasciato fuori qualche minuto prima di mangiarlo.
Fonte: il libro’ Il Gelato Artigianale Italiano’ di G. preti.

Il neutro/ farina di semi di carrube si compra in negozi specializzati per pasticceria/gelateria. Io le compro online a Tibiona oppure a NaturaSi

Enjoy…..e alla prossima !

GiuGen

Print Friendly
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •