Miele di fichi – ricetta conserve

Condividi
  • 140
  •  
  • 44
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    184
    Shares

 

Miele di fichi

Il miele di fichi, chiamato anche mellassa di  fichi, non è il frutto delle api ma bensì  preparato in casa.  La sua preparazione è lunga ma ne vale la pena.  Il miele di fichi è utilizzato nei dolci calabresi, tipo n’zuddhe (mostaccioli), nella granita.   Si può usare come accompagnamento ai formaggi stagionati oppure semplicemente spalmato sul pane, o versato sul gelato.  Per chi ha la fortuna di avere l’albero dei fichi è un altro modo di utilizzare la sua sopra abbondanza oltre alle confetture.  Il miele di fichi veniva usato nel passato come sedativo della tosse.

Se venite nella mia cucina vi racconto come ho fatto.

 Ingredienti per il miele di fichi

  •  fichi maturi e dolci

IMG_7506

Procedimento per il miele di fichi

Prendete dei fichi ben mature e dolci.  Lavateli bene e tagliate a meta` senza togliere la buccia.
In una pentola larga  (io ho utilizzato quella di rame con interno acciaio inox) mettete  i fichi. Coprite con acqua e mettere sul fuoco a cuocere lentamente.   Lasciate bollire  per circa 1 ora e mezzo finchè diventeranno chiari e si spapalano.
IMG_7602
 Prendete un scolapasta e mettete  dentro un canovaccio mettendo lo scolapasta sopra un’altra pentola o recipiente.    Versate il composto di fichi ancora bollente dentro il canovaccio.  Coprite con un coperchio e mettete sopra un peso.  Io ho utilizzato una pentola piena di acqua come peso.  Lasciate scolare tutta la notte.  L’indomani spremete ancora  il canovaccio per raccogliere tutto il succo rimasto.
IMG_7527
In alternativa poteve passare il composto attraverso un setaccio molto fine poco composto alla volta.  Il composto che rimane mettetelo da parte per poter utilizzarlo per fare la confettura di fichi oppure potete utilizzarlo per farci una bella crostata, ecc.
Mettete il liquido ottenuto in una pentola  e rimettete sul fuoco.  Fate cuocere con la fiamma al minimo  rimescolando ogni tanto.  Lasciate cuocere per  fare restringere e sino a quando diventerà della consistenza del miele di acacia.
IMG_7597
Il totale del volume si restringera` ad un terzo circa.   Per questa operazione ci vorranno  diversi ore dipende dal contenuto di acqua nei fichi.  Io ci ho messo 3 ore e mezzo.   Dai  3.5 Kg di fichi iniziale ho ottenuto 2 barattoli, da  400 ml ciascuno, di  miele di fichi.
Nel frattempo sterilizzate i barattoli e i coperchi nuovi mettendoli nell’acqua e fate bollire per 20 minuti.  Invasate il miele di fichi ancora bollente dentro i barattoli sterilizzati  aiutandosi con l’apposito imputo.
IMG_7598
 Chiudete bene il coperchio e rimettete di nuovo a sterilizzare.  I barattoli devono essere coperti d’acqua.  Fate bollire per 30 minuti e lasciate i barattoli dentro l’acqua a raffreddare.
IMG_7600
Questo miele  si conserva in un luogo fresco e buio.  Qualora diventasse duro è sufficiente scaldarlo a bagno maria ed aggiungere qualche cucchiaio di acqua bollente.
IMG_7596

Condividi
  • 140
  •  
  • 44
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    184
    Shares
  •  
    184
    Shares
  • 140
  •  
  • 44
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Gelato alla banana - ricetta dolci Successivo Composta di fichi e pesche - ricetta dolci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.