Crea sito

Pane semi-integrale senza impasto

Condividi
  •  
  •  
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares


La ricetta del 
pane integrale senza impasto una variazione del pane al farro senza impasto.   Come ho scritto prima ė ideale per chi non vuole impastare a mano o con una planetaria. Il pane senza impasto ė semplice da fare. Basta  miscelare gli  ingredienti con una semplice frusta o cucchiaio e la lunga e lenta lievitazione farà il resto.  Con la seguente dose otterrete 2 filoni  grande o 3 medie. 

La ricetta del pane al farro la trovate qui:

Pane al farro senza impasto

Ingredienti il pane semi-integrale senza impasto 

Con Lievito madre/ naturale liquido (li.co.li)

(totale 2200 gr impasto)

  •   710 gr acqua
  •   250 gr lievito naturale liquido *
  •     20 gr di miele d’acacia o malto
  • 1200 gr farina semi-integrale
  • oppure 1000 gr  farina 0 per pane
  • + 200 gr semola di grano duro
  •    20 gr di sale
  • Semola di grano duro  oppure farina per polenta per spolverare

Oppure con lievito di birra fresco 

(totale 1934 gr impasto)

  •   710 gr acqua
  •       5 gr di lievito di birra fresco
  • oppure 2 gr di lievito di birra secco
  •    20 gr di miele d’acacia o malto
  •  1200 gr farina semi-integrale
  • oppure 1000 gr farina  0 per pane
  • + 200 gr semola di grano duro
  •    20 gr di sale
  • Semola di grano duro  oppure farina per polenta per spolverare

 

* La ricetta per creare il lievito naturale in coltura liquida (li.co.li) la trovate qui:

Li.co.li da uva passa

Procedimento per il Pane semi-integrale senza  impasto 

Il giorno  prima  dovete prepare l’impasto.  In un ciotola,  oppure direttamente dentro il contenitore dove metterete a lievitare l’impasto, versate l’acqua e sciogliete Il lievito.  

image

Aggiungete  il miele o malto,  la farina, il sale  e mescolate bene con un cucchiaio. 

image

 Versate l’impasto in un contenitore capiente con i bordi alti e coprite con un coperchio di plastica o la pellicola. 

 

In alternativa potete usare  un contenitore più basso ma più largo.

Lasciate l’impasto grezzo e appiccicose  riposare fino che non si formano i bollicini in superfici e inizia a lievitare. 

image

Dopo 2  – 4 ore (dipende dalla temperatura in casa) mettete  il contenitore in frigorifero e  lasciate fino al giorno dopo.  Io l’ho lasciato 27 ore.  Il giorno seguente   togliete  il contenitore dal frigorifero e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per un minimo 2 ore.   

image

Rovesciate l’impasto appiccicoso sulla spianatoia spolverata abbondantamente con la semola figurano duro.   Stendete delicatamente l’impasto e aprendolo con le dita fate delle pieghe a fazzoletto.  Oppure fate le pieghe a quattro direttamente dentro un contenitore di plastica rettangolare.  Fate  riposare 30 minuti e ripetere le pieghe altre 2 volte.

Dividete l’impasto in 2 pezzi e create  la forma del pane. Pizzicare con le dita per non fare aprire l’impasto.

Trasferite la massa dentro i cestini  foderati  in tessuto di cotone oppure un canovaccio ben  infarinato con la  semola di grano duro, con la chiusura del l’impasto rivolta verso l’alto.

Coprite e lasciate lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio del volume (circa  4-5 ore).   Io le ho messe   nel forno spento con la luce accesa.

Riscaldate per 20 minuti il forno a gas ventilato  o elettrico ventilato aL’ha massima temperatura: 250  gradi come pure la placca del forno oppure la pietra refrattaria.

Ribaltate l’impasto sulla placca del forno o refrattaria  riscaldata con un movimento veloce. Fate dei tagli con  una lametta.

Abbassate la temperatura a 230 gradi C  e fate cuocere per 15 minuti.

Abbassate di nuovo a 185 gradi C  e terminate la cottura  per altri 35 – 40  minuti.  

Infine spegnete il forno  lasciate per  10 minuti mettete un cucchiaio di legno per tenere lo sportello del forno in modo tale da far uscire il vapore.

Per verificare la  cottura battete sul fondo del pane con le nicchie delle dita che si dovrebbe sentire un vuoto come il tamburo.

 Togliete  il pane semi-integrale senza impasto dal forno e lasciate raffreddare su una grata oppure sollevate in verticale e appoggiare contro una parete.  In questo modo l’aria circola e si evita una condensa che ammorbidisce la crosta del pane.

Buon panificazione

………GiuGen

 

Nota

Potete variare la ricetta usando un’altro  tipo di farina.

Per la cottura  in forno a gas ventilato sulla pietra refrattaria

consiglio di seguire l’istruzione che ho scritto qui:

Baguettes senza impasto – ricetta pane

 

 

Stampo multiforme in silicone.

Dopo avere dato una forma di pagnotta ovale, invece di mettere  l’impasto dentro cestini di lievitazione ho sperimentato un altro metodo con l’uso di uno stampo multiforme in silicone.  Potete anche usare stampo per plumcake . Vi spiego cosa dovete fare. Appoggiate  lo stampo multiforme  direttamente  sulla teglia precedentemente foderata con carta forno .  Spolverate il suo interno con la farina e poi inserito l’impasto ben infarinato.  Stampo in silicone per torte multiforme

Lasciate  lievitare fino  al  raddoppio  del  suo   volume.Stampo multiforme in silicone

Prima di infornare togliete lo stampo delicatamente intorno alla pagnotta.  Potete anche cuocere il pane senza togliere lo stampo perché resiste fino a 250 gradi C.   Stampo multiforme in silicone
Per informazione lo stampo di silicone l’ho comprato al negozio Dmail https://www.dmail.it/stampo-in-silicone-per-t…/…/382986.html 

 

 

 

 

Stampo multiforme in silicone

 

Pane cotto nello stampo multi-forme 

Fate cuocere il pane nello stampo per 20 minuti a 240 gradi C. Dopo 20 minuti togliere lo stampo e proseguita la cottura come descritta sopra.

Lasciate raffreddare sollevate in verticale appoggiato sulla grata contro una parete.


Condividi
  •  
  •  
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares
  •  
    7
    Shares
  •  
  •  
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

EnglishItalian