Pane senza lievito cotto in cialdiera

Condividi
  • 9
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

 Pane senza lievito cotto in cialdiera

 Pane senza lievito cotto in cialdiera

Per motivi di salute devo evitare i lieviti.  Quindi faccio esperimenti in continuazione per fare il pane senza lievito che sia leggere e croccante.  Oggi ho voluto fare ancora un’altro esperimento. Per evitare di accendere il forno durante il periodo estivo ho proavato due metodi di cottura;  cioė Il pane senza lievito cotto nella cialdiera  elettrica e il pane senza lievito  cotto in una casseruola di ghisa con coperchio di ghisa. Per il pane senza lievito cotto in forno potete seguire altre ricette nel mio blog:  Basta cliccare sul tag  Pane senza lievito. Questa volta ho utilizzato acqua calda dal rubinetto. L’impasto è molto più elastico e soffice ed ė cresciuto durante la cottura in forno.

Ingredienti per il pane  senza lievito cotto in cialdiera

  • 300 gr di farina 1 (per pane)
  • 200 gr semola di grano duro macinata a pietra
  • 360 gr di acqua calda
  •   20 gr  (2 cucchiai) di olio extra virgine di oliva
  •   10 gr  (2 cucchiaini) di sale

Per la cottura

  • cialdiera elettrica (la mia misura 20 cm di diametro)
  • casseruola bassa o padella con coperchio (la mia casseruola di ghisa misura 30 cm di diametro)

Procedimento per il pane pane senza lievito cotto in cialdiera

Versate tutti gli ingredienti in una ciotola o nella planetaria.  Impastare bene fino ad avere un impasto omogeneo, liscio e elastico e si stacca dai bordi. L’impasto deve risultare morbido quindi aggiustate con l’acqua se dovesse essere duro. Dividero l’impasto in tanti palline di uguale peso secondo la grandezza della cialdiera/pentola:per la cialdiera di 20 cm : palline di 15 grammi; per la casseruola/padella: palline di 34-35 gr.

Nel frattempo accendete la cialdiera e portarla alla massima temperatura.  Stendete ogni pallina con un mattarello sullaimage spianatoia  infarinata, in una sfoglia sottilissima di 18 cm circa di diametro. Fate scivolare la sfoglia sulla cialdiera, chiudete il coperchio e lasciate cuocere per 3-4 minuti fino doratura.
imageAll’inizio uscirà del fumo ma non aprite finchė non  finisce di uscire tutto il fumo per controllare la cottura.

imageSe, invece, non avete la cialdiera allora mettete la casseruola/padella di ghisa con il suo coperchio sul fuoco (oppure sul barbecue)  a riscaldare.  Stendete ogni pallina con un mattarello sulla spianatoia ben  infarinata in una sfoglia sottillissima per un diametro di circa 24-25 cm.  Fate scivolare la sfoglia nel centro della casseruola/padella, abbassate la fiamna al minimo, coprite bene con il coperchio e lasciate cuocere per 2  minuti.
imageGirate con una spatula e fate cuocere per altri 2 minuti fino doratura. La sfoglia deve risultare asciutta. Se ciò non fosse, imagelascate cuocere per un altro minuto.  Se rimane della farina brucciachiata rimuovetela con un foglio di carta da cucina (scottex).
Man mano che cuocete le sfoglie di pane lasciatele raffreddare su una graticola.   Questo pane rimane croccante per circa una settimana se  conservato dentro una scatola di latta ricoperta da carta da forno.
Enjoy e fatemi sapere se provate a farle….
GiuGen
 image

 

 


Condividi
  • 9
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  •  
    12
    Shares
  • 9
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Gelato alla banana Successivo Panini hamburgers e hot dogs

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.